.Planinska Družina Benečije Slo Ita
Home | Escursioni | Regolamento | Cariche | Statuto | Tesseramento | Orari d'apertura koča | Foto | Corsi | email |

STATUTO SOCIALE 

Art. 1
NOME E SEDE DELL’ ASSOCIAZIONE

E’ costituita un associazione denominata “Planinska družina Benečije” con sede in San Pietro al Natisone, frazione Oculis n. 7 presso l’ osteria “Alla Fontana”

Art. 2
SCOPI

  • Promuovere l’ escursionismo, l’ alpinismo e gli sport invernali.
  • Suscitare e sviluppare, specialmente nei giovani, l’ amore ed il rispetto della natura e della montagna.
  • Educare i soci al lavoro comune.

E’ escluso ogni scopo di lucro.

Art. 3
ATTIVITA’

Organizzare mostre, escursioni, gite, viaggi, corsi, trattenimenti sociali, conferenze.
Collaborare con altre associazioni alpinistiche.
Costruire rifugi alpini, bivacchi, gestirli e provvedere alla loro manutenzione.
Promuovere l’ attività sportiva con creazione anche di squadre agonistiche.
Collaborare con altri Enti ed associazioni alla cura dei sentieri.

Art. 4
MEZZI PATRIMONIALI

  • quota sociale dei soci
  • sussidi, doni, legati testamentari, collette e proventi derivati da gite e trattamenti sociali.proventi derivati dal patrimonio sociale.
  • Finanziamenti di Enti Pubblici.

E’ vietata la ripartizione di utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’ associazione fra i soci, anche in forma indiretta, salvo che la distribuzione o la destinazione non siano imposte dalla legge.
Eventuali avanzi di gestione saranno riportati al successivo esercizio sociale e reinvestito per le proprie attività istituzionali.

Art. 5
SOCI

I soci si distinguono in soci ordinari e soci sostenitori.
I soci ordinari, maggiori di età, hanno diritto di partecipare alle assemblee Generali, di avanzare proposte, di votare, di eleggere ed essere eletti.
Essi devono corrispondere per l’ intero la quota sociale annuale determinata da Consiglio Direttivo.
I Soci sostenitori hanno solo il diritto di partecipare alle attività dell’ associazione secondo le determinazioni assunte dal Consiglio Direttivo.
I soci sostenitori sono tenuti al versamento della quota minima annuale pari al 20% della quota annuale prevista dal Consiglio Direttivo per i soci ordinari.
I soci sostenitori possono diventare soci ordinari pagando per intero la quota annuale prevista per questi ultimi.
I soci che non versano la quota sociale annuale cessano di essere soci.
Le quote ed i contributi associativi sono intrasmissibili e non rivalutabili.
La quota annuale coincide con l’ anno solare e va pagata dal socio per l’ intero ano indipendentemente dal momento del suo ingresso nell’ associazione.
E’ espressamente esclusa la possibilità di partecipare temporaneamente alla vita dell’ associazione.

Art. 6
AMMISSIONE

All’ associazione possono aderire persone fisiche che né condividono gli scopi e che si impegnino a realizzarli.
L’ ammissione all’ associazione in qualità di socio può avvenire richiedendo la tessera sociale, impegnandosi di attenersi al presente Statuto e ad osservarne gli eventuali regolamenti interni e le delibere adottate dagli organi dell’ associazione.
All’ atto della richiesta verrà rilasciata la tessera sociale e il richiedente acquisirà ad ogni effetto la qualifica di socio.

Art. 7
RECESSO ED ESCLUSIONE

La decadenza di un socio avviene:

  • per recesso;
  • per mancanza del regolare versamento delle quote sociali;
  • in caso di esclusione della mancata ottemperanza alle disposizioni del presente Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle delibere approvate dagli organi sociali, oppure da comportamenti che in qualunque modo arrechino danni morali o materiali all’ associazione.

Le esclusioni saranno decise dal Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri.
Le deliberazioni prese in materia di recesso, decadenza ed esclusione debbono essere comunicate ai soci destinatari mediante lettera. I soci esclusi potranno ricorrere contro il provvedimento nella prima assemblea ordinaria. L’ esclusione diventa operante dalla anotazione nel libro dei soci.
I soci receduti o esclusi non hanno diritto al rimborso della quota sociale eventualmente versata.

Art. 8
ESERCIZI SOCIALI

Gli esercizi sociali scadono il 31 dicembre di ogni anno.

Art. 9
ORGANI SOCIALI

Gli organi sociali dell’ associazione sono:

  • Assemblea Generale.
  • Consiglio Direttivo.
  • Collegio sindacale

Art. 10
ASSEMBLEA GENERALE

Costituiscono l’ assemblea generale tutti i soci.
L’ assemblea generale è convocata dal Consiglio Direttivo in via ordinaria almeno una volta l’ anno, entro il 30 aprile, per l’approvazione del rendiconto economico – finanziario, la cui redazione è obbligatoria, ed in via straordinaria quando il Consiglio Direttivo ne ravvisi la necessità o quando ne sia fatta richiesta da almeno 1/3 (un terzo) dei soci.
L’Assemblea generale elegge il Consiglio direttivo, elegge il Collegio Sindacale, approva il rendiconto annuale ed i preventivi di spesa, decide sulle variazioni dello Statuto, sulla fusione e sullo scioglimento dell’ associazione.
L’ Assemblea generale decide a maggioranza dei voti.
L’ Assemblea generale può deliberare se è presente almeno la metà dei soci; trascorsa mezz’ ora dalla ora fissata si delibera validamente a maggioranza dei presenti.
Per le variazioni dello Statuto, per fusione o scioglimento è necessaria la maggioranza di 2/3 (due terzi) dei soci.

Art. 11
CONVOCAZIONE DELL’ ASSEMBLEA

Il mese, il giorno e l’ ora della convocazione nonché l’ ordine del giorno dell’ assemblea generale e restano in carica per quattro anni.Il Consiglio Direttivo è costituto da un Presidente, un Vice Presidente e da tre membri, tra i quali vengono nominati un segretario ed un cassiere.
Qualora un membro del Consiglio direttivo dia le dimissioni o decada dall’ incarico, al suo posto subentra il socio che ha ottenuto il maggior numero di voti tra i non eletti.
Il Consiglio Direttivo delibera quanto sono presenti almeno tre membri.
Le delibere vengono prese a maggioranza dei presenti.
In caso di parità di voti decide il voto del Presidente.

Art. 13
POTERI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Consiglio Direttivo riponde del suo operato all’ assemblea generale.

Le sue funzioni sono:

  • Convocare le assemblee generali
  • Ammettere l’ ingresso dei soci
  • Amministrare il patrimonio sociale
  • Redigere annualmente il rendiconto economico e finanziario che deve poi essere approvato dall’ assemblea.
  • Prendere tutti i provvedimenti necessari per il conseguimento degli scopi sociali.
  • Eseguire le decisioni dell’ assemblea generale.
  • Approvare regolamenti interni, per una migliore organizzazione dell’ associazione.
  • Determinare la quota sociale annuale da versarsi per i soci ordinari.

Art. 14
COLLEGIO SINDACALE

Il Collegio Sindacale è composto da tre membri eletti, salvo il primo nominato nell’ atto costitutivo, dall’ assemblea generale e resta in carica per quattro anni.
All’ interno del Collegio Sindacale viene nominato un Presidente del Collegio stesso.
La funzione del Collegio Sindacale è di controllare l’ operato del Consiglio Direttivo e dei soci.

Art. 15
SCIOGLIMENTO

L’ associazione si scioglie per decisione dell’ Assemblea Generale.
In caso di scioglimento il patrimonio residuo attivo verrà donato ad un associazione slovena della Provincia di Udine con analoghe finalità o a fini di pubblica utilità sociale, sentito l’ organismo di controllo di cui all’ art. 3 comma 190 della legge 23/12/1996 n. 662 e successive modifiche ed integrazioni, e salvo diversa destinazione imposta dalla legge.


Planinska Družina Benečije Via Oculis 7 - 33049 San Pietro al Natisone UD